ZetaColor: Pitture e Vernici Ecologiche Made in Italy alla Conquista di Germania e USA

Scritto da Daniel Casarin in Chimica Sostenibile, Green Business Italia, News, Storie

Taggato come: , ,

Zetacolor2

Pubblicato il giorno 14 gennaio 2014 - 1 commento



   


Se qui sei nuovo ISCRIVITI alle News RSS feed. Thanks for visiting!



Zetacolor é un’azienda che progetta e produce pitture e vernici ecologiche ad alta tecnologia, attraverso l’utilizzo di materie prime non dannose o poco nocive e l’adozione di processi produttivi a basso impatto ambientale.

Tutto ciò è possibile grazie a laboratori di ricerca d’avanguardia che immettono nel mercato solamente prodotti accuratamente collaudati.Tecnologia ed ecologia sono dunque le colonne portanti dell’azienda. Abbiamo intervistato direttamente Patrizio Betti amministratore di Zetacolor per approfondire meglio la sua politica e conoscere la sua storia:

Come nasce Zetacolor?

Patrizio Betti: Nasce nel 1966 come piccola azienda produttrice di pitture all’acqua ed affina sempre più il rapporto con i propri clienti, unico e vero patrimonio aziendale.

Cosa ha determinato la vostra inclinazione per l’innovazione sostenibile?

Patrizio Betti: La politica da sempre è stata orientata verso prodotti vernicianti il cui solvente principale era l’acqua e di conseguenza prodotti a basso impatto ambientale. Lo sviluppo tecnologico negli ultimi anni nella polimerizzazione di leganti organici solvent-free (cioè leganti che non necessitano di cosolventi per avere una perfetta adesione e filmazione) ha dato conferma della lungimiranza della politica aziendale e di un ulteriore stimolo nella ricerca di materiali vernicianti atossici totalmente innovativi.

Dopo lo sviluppo avvenuto negli scorsi anni di formulazioni di materiali vernicianti tradizionali in versione solvent-free (pitture sintetiche, minerali e pitture decorative), l’azienda forte dell’esperienza maturata ha proseguito con lo sviluppo di nuove formulazioni solvent-free e si è posta l’obiettivo di intensificare la ricerca e lo sviluppo di nuovi prodotti, ma soprattutto di studiare nuovi componenti di questi, tali da far si che l’impatto sull’ambiente venga ulteriormente ridotto creando al contempo nuovi effetti decorativi particolari e nuovi sistemi vernicianti.

L’ultimo nostro scalino, è stata la richiesta di ROMA LLC di Atlanta, di studiare per loro prodotti vernicianti che avessero oltre ad un impatto ambientale bassissimo, anche delle performance su specifiche malattie di cui i componenti tradizionali delle pitture sono considerati i maggiori responsabili. Quindi le nostre formulazioni sono state oggetto di 4 anni di ricerca e studi per escludere tutte quelle materie prime portatrici di asma, allergie, tumori, eccetera. Questo ci ha portato sul podio, con il terzo posto al concorso CRADLE TO CRADLE negli Stati Uniti, dove concorrevano ben 144 aziende del settore della costruzione.

Zetacolor, pittura ecologica

Sappiamo che dietro ogni prodotto c’é un’attenta ricerca…

Patrizio Betti: Per svolgere le nostre ricerche ci avvaliamo del nostro laboratorio, in collaborazione con laboratori di ricerca e sviluppo specializzati. Mentre nel singolo caso di ROMABIO, la ricerca e sviluppo sono stati oggetto di lavoro del personale qualificato del nostro laboratorio interno.

A proposito di materie prime?

Patrizio Betti: La maggior parte delle nostre materie prime sono di origine vegetale o naturale, in connubio con elementi di sintesi formulati per avere il minimo impatto ambientale e volti al rispetto della salute di chi li usa. Dalle nostre formulazioni sono categoricamente escluse tutte quelle materie prime considerate pericolose per l’uomo e per l’ambiente. Infatti quasi l’80% dei prodotti in formula sono prodotti altamente biodegradabili.

Che tipo di acquirenti sono interessati maggiormente ai vostri prodotti?

Patrizio Betti: Prevalentemente la nostra clientela è composta da professionisti del settore quali applicatori professionali e distributori di materiali da costruzione nel settore Bio. Oltre ai mercati esteri, sensibili a questo tipo di prodotti come la Germania e gli Stati Uniti.

Prospettive per il futuro?

Patrizio Betti: Per il nostro futuro la nostra volontà è quella di essere sempre più specializzati in questo tipo di pitture e materiali da costruzione. L’anno 2102 per il mercato delle pitture, ha rappresentato un consumo medio pro capite di 5,1 kg. Alla luce di questa considerazione appare evidente che le pitture sono oggetto di largo consumo, ma per le pitture Bio o ecologiche in questo momento le difficoltà primarie si possono riassumere in tre punti essenziali:

  • La difficoltà di recuperare con regolarità i prodotti nei punti di distribuzione abituali.
  • La scarsa informazione fornita ai consumatori dai media.
  • L’insufficiente preparazione dei commercianti in merito ai prodotti che vendono.

Saranno necessarie adeguate campagne di informazione sulle reali caratteristiche dei prodotti, che certifichino l’importanza del metodo ecologico come strumento per tutelare la salute dell’uomo e dell’ambiente. Ma da qualche anno le persone e i mezzi di informazione si interessano molto al tema salute, anche perché alla luce di fatti di cronaca sempre più eclatanti, la coscienza stessa porterà molta più attenzione ai danni che ne derivano respirando nelle proprie pareti di casa, o nella scuola come in un edificio pubblico solventi e veleni che portano talvolta a malattie irreversibili. Quindi questo è un mercato che si svilupperà sempre di più, per la fortuna dei nostri figli e nipoti.

Patrizio Betti, Amministratore Zetacolor

Susan Sarandon madrina dell'evento di premiazione Cradle to Cradle in compagnia di Patrizio Betti amministratore delegato Zetacolor.



Condividi

Informazioni sull'autore: Daniel Casarin

Ideatore e fondatore di GenitronSviluppo.com è a capo di Adv Media Lab incubatore di soluzioni e servizi avanzati di digital strategy e performance marketing ed Etnograph, team multi-disciplinare di service e business designers, ricercatori, consulenti e visual designers che opera in tutta Europa nel campo dell’innovazione aziendale. Giovane imprenditore, Daniel Casarin affianca studi e conoscenze in ambito filosofico e religioso, economico e geopolitico, poetico e letterario. La formazione trasversale lo avvicinano al system e design thinking. Operando costantemente in un’attività di digital strategy, business design e social design, guida aziende ed organizzazioni verso processi di innovazione aziendale creando servizi, prodotti digitali e interfacce centrate sulle persone.

Sfoglia gli articoli archiviati come Daniel Casarin

1 commento

Ci sono attualmente 1 commento on ZetaColor: Pitture e Vernici Ecologiche Made in Italy alla Conquista di Germania e USA. Perhaps you would like to add one of your own?

  1. Conosco la azienda da anni e devo dire che si meritano tutto il successo. Persone disponibili con grande voglia di fare e molta professionalità. Nel mio lavoro quando ho avuto necessità ho incontrato sempre dei professionisti che mi hanno aiutato a risolvere i problemi. Complimenti

Scrivi un commento