Energia Rinnovabile: L’Alluminio, chiave di produzione per l’Idrogeno a basso costo. Il futuro del trasporto che ci attende?

Scritto da Redazione - GenitronSviluppo.com in Energia, Energie rinnovabili

Taggato come: ,

idrogeno_alluminio_produzione_idrogeno_lega_gallio_alluminio_5

Pubblicato il giorno 22 febbraio 2008 - 2 commenti



   


Se qui sei nuovo ISCRIVITI alle News RSS feed. Thanks for visiting!



Idrogeno e celle combustibili. Alla Purdue  University corre una voce: “Una nuova lega di alluminio arricchito è in grado di dividere le molecole d’acqua e produrre idrogeno, rendendo il sistema altamente competitivo rispetto ai convenzionali carburanti fossili.”

idrogeno_allumino_produzione_idrogeno_gallio_lega_energia_cambustibile

Il metodo permette di evitare di immagazzinare idrogeno spiega il Dr. Jerry Woodall, un eminente professore di ingegneria elettronica alla Purdue  University. “L’idrogeno viene generato su richiesta, in modo da produrre quanto se ne ha bisogno e quando se ne ha bisogno”. Una lega costituita da 5% di gallio, indio, stagno e 95% di alluminio, immersa nell’acqua tende a dividere le 2 molecole di idrogeno dell’acqua  reagendo immediatamente e producendo ossido di alluminio detto anche allumina che può essere riciclata in alluminio stesso.

idrogeno_allumino_produzione_idrogeno_gallio_lega_energia_cambustibile

La tecnologia potrebbe essere utilizzata per piccoli motori e combustione interna in varie applicazioni, compresi i generatori di emergenza o falciatrici e motoseghe; naturalmente il processo potrebbe in teoria essere utilizzato anche per sostituire la benzina e diesel nelle auto e nei camion. L’idrogeno potrebbe infatti essere generato spontaneamente quando nell’acqua viene aggiunta la lega sottoforma di “pellet”. Dr. Jerry Woodall ha scoperto che la lega a contatto con l’acqua liberava idrogeno mentre lavorava ad una ricerca per l’industria dei semiconduttori nel 1967.

La reazione chimica spiega sempre Woodall non genera fumi tossici ma la cosa importante è che il gallio non viene consumato o trasformato nella reazione, in modo tale che questo può essere riciclato più e più volte. L’importanza di questo fatto non è da sottovalutare, visto il costo molto alto del gallio, materiale attualmente usato esclusivamente nel settore dei semiconduttori.

idrogeno_allumino_produzione_idrogeno_gallio_lega_energia_cambustibile

Ora la ricerca si sta spostando nell’ottimizzazione delle fasi di produzione dell’idrogeno dalla reazione chimica mentre spiega Woodall: “E ‘stato un esperimento molto interessante perché comunque ha dimostrato che la lega avrebbe reagito con acqua a temperatura ambiente producendo idrogeno finché tutto l’alluminio nella soluzione non fosse terminato”. Parlando di costi, sicuramente possiamo dire che il costo dell’alluminio potrebbe essere ridotto dal riciclaggio grazie al processo di elettrolisi dell’allumina ed ancora questo costo potrebbe essere abbattuto utilizzando elettricità proveniente da una centrale che utilizza energie rinnovabili.

:

Da 450 g di alluminio si possono ottenere più di 2 KWh da questa reazione chimica. Considerando questa proporzione e sapendo che sempre 450 g di benzina mi forniscono 6 KWh, ovvero circa 2 volte e mezzo rispetto all’idrogeno, ho bisogno di circa 2 volte e mezzo la quantità di alluminio per ottenere la stessa energia ottenendo in partenza 500 Km circa a $ 60, senza contare poi il riciclo possibile dell’allumina quindi nuovamente abbattimento di costi.

idrogeno_allumino_produzione_idrogeno_gallio_lega_energia_cambustibile

[ Links utili e approfondimenti ]



Condividi

Informazioni sull'autore: Redazione - GenitronSviluppo.com

GenitronSviluppo.com è un blog network dedicato all’innovazione sostenibile attraverso cui vengono pubblicate notizie ed approfondimenti su: tecnologie, buone pratiche, ecodesign, bioarchitettura, agricoltura ed energia verso un futuro più intelligente e sostenibile, ma non solo… GenitronSviluppo.com vuole essere sostegno per aziende, istituzioni e processi culturali di innovazione per uno sviluppo sostenibile locale, nazionale e sociale.

Sfoglia gli articoli archiviati come Redazione - GenitronSviluppo.com

2 commenti

Ci sono attualmente 2 commenti on Energia Rinnovabile: L’Alluminio, chiave di produzione per l’Idrogeno a basso costo. Il futuro del trasporto che ci attende?. Perhaps you would like to add one of your own?

  1. Che modo complicato ed incomprensibile di spiegarsi!
    In pratica, quello che Woodall propone è di usare l’alluminio come carburante al posto della benzina; dato però che l’energia prodotta in questo modo costa circa il triplo, bisognerebbe abbassarne costi riciclando l’ossido d’alluminio prodotto. Per farlo, bisognerebbe portare l’ossido in apposite stazioni di “ricarica” alimentate da centrali elettriche; Woodall suggerisce per questo l’energia nucleare. Se questa sia una fonte di energia pulita a questo punto lo decida il lettore.

  2. L’energia nucleare che servirebbe per reciclare l’allumina sarebbe pulita se si utilizzasse un Rubbiatron.

Scrivi un commento